Science Fiction et soucoupes volantes & Avec Hollywood Soucoupes & Les Soucoupes volantes et les Martians

Science fiction et soucoupes volantes, trente ans après avec Bertrand Meheust (6/1/2015)
Il s'agit pour Bernard Meheust, non seulement de présenter à nouveau sa thèse des rapports entre ovnis et science fiction ,mais encore de clarifier et de  faire une mise au point. Il n'est pas zézéticien et l'hypothèse réductioniste (Il n'y a pas d'ovnis) n'est pas celle qu'il préferre, comme explication à ce parallélisme entre représentation des ovnis et science fiction. En résumé : Intellectuellement stimulant et enrichissant.

Science Fiction et soucoupes volantes - Bertrand Méheust / PDF / Free Download

  1. L'analisi del primo relatore appare un po' caotica, non è proposto un percorso cronologico, non è proposto un percorso storico per Shape UFO. 
  2. Nella relazione è mostrata una serie sparsa e caotica, di suggestioni di SciFi, prelevate da alcune Pulp Mags, che forniscono una vaga e disorientata percezione, molto approssimativa ed assai scoordinata, senza fissare autori e date e shape e punti di svolta nei temi della SciFi!
  3. A nessuno frega niente di quali siano le "radici della Fantascienza" :-) ossia quali siano i primi autori che hanno introdotto specifici temi di SciFi. Poi tali fabule e tematiche, furono sistematicamente clonate e permutate da altri autori :-) 

Tous les 1ers mardi du mois, il y a une Soiree Ovni à Paris, un groupe de passionés de la question Ovni, organise un debat à Paris dans le 5eme arrondissement, 270 rue saint Jacques, salle Nicole dans la Maison des Mines: http://www.ovniparis.fr

"Avec Hollywood Soucoupes!" avec  Jean Marc Deschamps (3/2/2015)
Jean Marc Deschamps propose de faire le lien entre les soucoupes volantes issues des oeuvres cinématographiques et télévisuelles et les objets volants non identifiés aperçus par les témoins de phénomènes inexpliqués.  Le public va s'apercevoir qu'en matière de design, la classique soucoupe de forme ronde n'est pas la plus répandue et qu'il est bien difficile d'affirmer qui, du cinéma ou de l'ufologie, s'inspire de l'autre"
  1. La seconda conferenza, ha più a che fare con la fantascienza che con l'ufologia e la paleoufologia. 
  2. Nella relazione è mostrata una serie sparsa e caotica, di suggestioni di SciFi, prelevate da alcune Pulp Mags, che forniscono una vaga e disorientata percezione, molto approssimativa ed assai scoordinata, senza fissare autori e date e shape e punti di svolta nei temi della SciFi!
  3. A nessuno frega niente di quali siano le "radici della Fantascienza" :-) ossia quali siano i primi autori che hanno introdotto specifici temi di SciFi. Poi tali fabule e tematiche, furono sistematicamente clonate e permutate da altri autori :-) 

Tous les 1ers mardi du mois, il y a une Soiree Ovni à Paris, un groupe de passionés de la question Ovni, organise un debat à Paris dans le 5eme arrondissement, 270 rue saint Jacques, salle Nicole dans la Maison des Mines: http://www.ovniparis.fr

"Les Soucoupes volantes et les Martians" avec Franck Maurin

Il volo sulla storia della fantascienza di questa lunga relazione, è assai superficiale: la relazione è strabica, quindi è decisamente poco utile.
  • La relazione è interamente centrata sui temi di fantascienza moderni (che non sono altro che permutazione e remix di temi del passato). A cosa diavolo serve scansionare la Fantascienza moderna, dato che è una permutazione di temi di SciFi del passato?
  • La scansione della proto-fantascienza e dei primi precursori di SciFi  è MOLTO superficiale, appena accennata. Il relatore non dispone del "know how" ne l'intenzione, di cercare "possibili paleocontatti pesanti". De facto, non s'accorge della vistosa traccia aliena presente in "Invisible Spy-1754" e della contatta Eliza Haywood.
  • A nessuno frega niente di quali siano le "radici della Fantascienza" :-) ossia quali siano i primi autori che hanno introdotto specifici temi di SciFi. Poi tali fabule e tematiche, furono sistematicamente clonate e permutate da altri autori :-) 

Le conferenze ufologiche del CISU sull'immaginario visivo dei dischi di carta, sono IMHO più logiche, più ordinate e per questo, più esaurienti. 
L'Ufologia ha influenzato la Fantascienza, oppure è la Fantascienza che ha influenzato l'Ufologia?!

Chi è il primo autore/autrice di fantascienza che ha parlato di alieni?! Come sono stati descritti?

Non ci sono risposte a queste domande nelle TRE esposizioni, che esplorano date troppo recenti della Fantascienza; i relatori vagano alla cieca, senza meta, nell'immaginario collettivo, senza identificare autori specifici con anomalie e congruenze in tecnologie aliene/umane note al XXI secolo.

Oggi sappiamo, che almeno due racconti di Fantascienza ("The Invisible Spy" (1754) / Another Dimension (1935) dimostrano che esiste una radice aliena nella fantascienza, ed un avvistamento UFO.  La genesi dei due racconti di SciFi è di causa ETH, da cui poi sono state romanzate storie, per trarne un profitto, nel settore dell'Editoria!.

E' altresì vero, che moltissimi sono i racconti di Fantascienza delle pulp mags, da cui l'editoria (f)uffalogica ha pompato fake news per ragioni editoriali, diffondendo casi d'UFO patacca, aggiungendo così rumore, celando la radice genuina del fenomeno UFO.

Nonostante i vistosi e molti palesi limiti, le TRE conferenze francesi nel complesso sono gradevoli e di facile fruizione in streaming gratuito!, se non altro perchè hanno più a che fare con la storia molto recente della fantascienza piuttosto che con l'Ufologia!. 


Argomenti Correlati: