Luci nella notte

Questo breve post, dimostra che da quando i minidroni commerciali sono diventati virali, con un prezzo abbordabile (circa, dal 2017)

de facto tutta la fenomenologia UFO delle luci anomale, osservate da un testimone ignaro di cosa stia guardando,
sono da considerarsi DRONI in volo notturno...

a meno che, gli oggetti, non accelerino a velocità supersonica, senza bang sonico, eclissandosi in stratosfera e confondendosi tra le stelle

Il rumore di fondo dell'attività terrestre, sta vanificando l'utilità degli avvistamenti UFO da parte di testimoni, a meno che l'evento "quasi UFO" non abbia caratteristiche di volo ed accelerazioni supersoniche e senza bang sonico, verso la stratosfera: caratteristiche di volo non replicabili dai "droni made in mankind"

Confrontare per avere un efficace parametro di riscontro, con le Luci di Hessdalen



Argomenti Correlati:
Il Caso ufologico del Camel Trophy di Pretare (1993)