Abduction: Human Encounters with Aliens - J.E.Mack M.D

John Edward Mack (New York, 4/10/1929 – Londra, 27/9/2004) è stato uno psichiatra e saggista statunitense, scrittore, e professore della Harvard Medical School. Ha ricevuto il Premio Pulitzer per le biografie, ed è diventato una delle maggiori autorità sugli effetti spirituali e/o comportamentali su alcuni pazienti che sostengono di aver subito esperienze di rapimento alieno.



Che cosa c'è che non quadra, nel libro di J.E.Mack:"Abduction, Human Encounters with Aliens" agli occhi di un paleoufologo razionale?!

1-Dov'è l'UFO o l'astronave aliena, da cui provengono gli alieni?
Nei vari casi proposti nel libro, non ci sono MAI altri testimoni esterni alla vicenda oppure foto e/o disegni o tracciati radar di UFO.

2-Dove sono gli altri testimoni, che confermano il rapimento alieno?!
Nei vari casi proposti nel libro, non ci sono MAI testimoni esterni alle vicende, che in qualche modo confermino, le narrazioni dei presunti addotti.

 A differenza del 1978 caso Zanfretta, dove ad esempio è possibile trovare oltre 150 testimoni oculari (incluso il Brigadiere che fece l'inchiesta) circa l'avvistamento dell'UFO. Inclusa un'inchiesta della Magistratura aperta contro ignoti, un fax d'allerta dei Carabinieri classificato Top Segret, oltre all'interesse dell'AMI alla vicenda (incluso, il caso Cecconi, creato "ad hoc dai Servizi italiani", per sviare l'attenzione dal UFO shape genuine). Nonchè al caso Zanfretta, si possono riconoscere una colonna di scatole patacca che sono state attraccate (per ragioni di sicurezza nazionale) alle prime narrazioni (che sono genuine) al fine, d'indurre gli sprovveduti lettori ufologici, a rigettare tutto l'evento ufologico del caso Zanfretta!.

In buona sostanza, nel testo di Mack sono invece offerte al lettore, solo delle libere narrazioni: delle narrazioni molto simili ai racconti di Fantascienza.

3-Al momento, non c'è evidenza paleoufologica dell'esistenza di un teletrasporto alieno: anche nell'eclatante caso di Fatima, la presenza aliena non si è manifestata con teletrasporti alla Star Trek, ma con oggetti che erano probabilmente dei droni ad elica intubata & ologrammi.

Ammettendo per assurdo che esista una tecnologia di teletrasporto alieno in stile "Star Trek" usata solo per distanze brevi, c'è da chiedersi, perchè i presunti addotti non sanno mai niente d'interessante e/o di fuori contesto storico.
  1. I presunti addotti, non dispongono mai di un artefatto alieno semplice e modesto (come un paio di scarpe aliene, un bicchiere alieno oppure un asciugamano alieno ecc... un qualsiasi artefatto di poco valore che possa essere regalato come prova diretta ad un amico), tali oggetti dovrebbero avere isotopi non presenti sulla terra che dimostrerebbero inequivocabilmente meglio di una fotografia, che il manufatto é assolutamente alieno al 100%.
  2. I presunti addotti, non dispongono d'evidenze fisiche anomale che indichino in modo indiziario delle anomalie: come ad esempio auto con carrozzeria ed interni roventi, in una notte d'inverno piovosa, oppure essere stati ritrovati dopo poco tempo in luoghi distanti, che non avrebbero mai potuto raggiungere con mezzi propri (ad esempio come il caso Zanfretta)
  3. I presunti addotti, non dispongono di brandelli di "conoscenza aliena", ossia nozioni scientifiche o fisiche o astronomiche (espresse in linguaggio matematico che é l’unico alfabeto universale per rappresentare leggi naturali sintetizzate in teorie) non ancora note alla scienza umana.
  4. I presunti addotti, non dispongono della conoscenza di eventi (naturali e/o socio-politici) non noti al genere umano, che solo successivamente con il passare del tempo dovrebbero essere veri e/o ragionevolmente verificati, perché provenienti da know how scientifico alieno se valutati anche con una logica fuzzy http://it.wikipedia.org/wiki/Logica_fuzzy Per analogia si pensi alle informazioni fuori contesto storico, ricevute dagli Incas oppure a quei pochi brandelli di conoscenza astronomica (fuori contesto storico) che disponevano gli antichi egizi.
Tutto questo, è molto strano!.

Nei pochi casi REALI d'adduzione aliena, oltre alla presenza fisica dell'UFO, ci sono sempre altri testimoni di contorno, inoltre c'è sempre un rapporto "do ut des" tra addotto ed alieni.

Se da una parte c'è una qualche visita medica (probabilmente per scopi scientifici, a fini campionari, per valutare il grado medio di salute del soggetto) dall'altra, c'è sempre la comunicazione al soggetto d'informazioni inusuali ed anomale e/o fuori contesto storico.
  1. Gli antichi Egizi, i cui antenati i "proto-egizi" ebbero un Paleocontatto, oltre ad avere in Gizah il FERMATEMPO, agli antichi egizi fu donato"il comodato d'uso", d'artefatti fuori contesto storico (costruiti per mano di Ptah? oppure Imhotep?) come le lampade/ventilatori di Dendera. Inoltre i "proto-Egizi" nella Teogonia Eliopolitana danno prova di conoscere la Legge di Mendel, inoltre i "proto-egizi" tramandarono la conoscenza, dell'esistenza di acqua nello spazio, nei pressi della cintura di Orione (Tomba di Senemut)
  2. I Maya conoscevano lo ZERO, un sistema numerico a base 20, mentre tutte le popolazioni nord ed americane erano ANALFABETI.
  3. Agli Incas fu fatta la profezia del collasso della loro società (ma la profezia non fu compresa).
  4.  Ai bambini di Fatima fu rivelato il III°segreto di Fatima, circa sovrappopolazione e guerre nel XXI secolo.
  5. A Zanfretta fu data l'informazione di un evento ufologico accaduto in Spagna, la stessa notte del rapimento.
Nel testo di J.E.Mack in tutti i casi portati in evidenza, esistono solo delle libere narrazioni (sotto Ipnosi, senza uso di Pentothal) .

Capitolo 3 pag.37 -Il caso dell'elettricista Ed, presunto primo rapimento alieno in luglio 1961: NON RISULTA TRAFFICO ALIENO STATISTICATO NEL 1961. Il caso non ha altri testimoni, non ha elementi fisici a supporto, il rischio ALFA è altissimo, l'evento NON È REALE e NON È MISURABILE.

Capitolo 4 pag.55 -Il caso di Sheila N, presunto primo rapimento alieno in Gennaio 1984: NON RISULTA TRAFFICO ALIENO STATISTICATO NEL 1984. Il caso non ha altri testimoni, non ha elementi fisici a supporto, il rischio ALFA è altissimo, l'evento NON È REALE e NON È MISURABILE.


Capitolo 5 pag.78 - Il caso di Scott, presunto primo rapimento alieno in Estate 1992: NON RISULTA TRAFFICO ALIENO STATISTICATO NEL 1992. Il caso non ha altri testimoni, non ha elementi fisici a supporto, il rischio ALFA è altissimo, l'evento NON È REALE e NON È MISURABILE.

Capitolo 6 pag.98 - Il caso di Jerry, presunto primo rapimento alieno in Novembre 1991: NON RISULTA TRAFFICO ALIENO STATISTICATO NEL 1991. Il caso non ha altri testimoni, non ha elementi fisici a supporto, il rischio ALFA è altissimo, l'evento NON È REALE e NON È MISURABILE.

Capitolo 7 pag.130 - Il caso di Catherine, presunto primo rapimento alieno in Dicembre 1990: NON RISULTA TRAFFICO ALIENO STATISTICATO NEL 1990. Il caso non ha altri testimoni, non ha elementi fisici a supporto, il rischio ALFA è altissimo, l'evento NON È REALE e NON È MISURABILE.


Capitolo 8 pag.167 - Il caso di Joe, presunto primo rapimento alieno in età infantile, ma non sono indicate date precise, non sono indicati intervalli di tempo specifici. Il caso NON È REALE e NON È MISURABILE, il rischio ALFA è altissimo, si rigetta il caso per assenza di date od intervalli di tempo specifici.

Capitolo 9 pag.192 - Il caso di Sara, il presunto rapimento alieno non sono indicate date puntuali. L'evento sarebbe accaduto "2 anni prima della terapia di massaggio cervicale". La ragazza aveva 28 anni quando entrò in terapia con il prof.Mack, l'evento alieno sarebbe accaduto quando la donna avrebbe avuto 26 anni. Il caso NON È REALE e NON È MISURABILE, il rischio ALFA è altissimo, si rigetta il caso per assenza di date od intervalli di tempo specifici.

Capitolo 10 pag.209 - Il caso di Paul, presunto primo rapimento alieno in autunno 1972: NON RISULTA TRAFFICO ALIENO STATISTICATO NEL 1991. Il caso non ha altri testimoni, non ha elementi fisici a supporto, il rischio ALFA è altissimo, l'evento NON È REALE e NON È MISURABILE.

Capitolo 11 pag.233 - Il caso di Eva, presunto primo rapimento alieno in età infantile, ma non sono indicate date precise, non sono indicati intervalli di tempo specifici. Il caso NON È REALE e NON È MISURABILE, il rischio ALFA è altissimo, si rigetta il caso per assenza di date od intervalli di tempo specifici.

Capitolo 12 pag.258 - Il caso di Dave, presunto primo rapimento alieno a 19 anni d'età del soggetto. Dave nel Giugno 1992 contattò il prof.Mach per entrare in terapia quando aveva 38 anni, quindi si desume che il primo rapimento alieno dovrebbe risalire al 1973. Esiste traffico alieno nel 1973 in relazione all'evento avvistamento UFO Caselle-Torino. Tuttavia nel caso di rapimento alieno di Dave, non ci sono altri soggetti esterni che possono confermare l'evento. La narrazione presenta un altissimo rischio ALFA, l'evento appare NON È REALE e NON È MISURABILE.


Capitolo 13 pag.289 - Il caso di Peter, presunto primo rapimento alieno a 19 anni d'età del soggetto. Nel Gennaio del 1992 Peter aveva 34 anni, egli entrò in terapia con il prof.Mack, il presunto primo rapimento alieno accadde a 19 anni quindi s'inferisce che la data presunta del primo rapimento alieno è del 1977. Esiste traffico alieno nel 1977 in relazione all'evento epocale del 1977: Caso UFO in Brasile ❶ Disco3 + UFO Elmas-Cagliari ❶. Tuttavia nel caso di rapimento alieno di Peter, non ci sono altri soggetti esterni che possono confermare l'evento. La narrazione presenta un altissimo rischio ALFA, l'evento in sostanza NON È REALE e NON È MISURABILE.


Capitolo 14 pag.330 - Il caso di Carlos, presunto primo rapimento alieno, una domenica d'estate del 1990. NON RISULTA TRAFFICO ALIENO STATISTICATO NEL 1991. Il caso non ha altri testimoni, non ha elementi fisici a supporto, il rischio ALFA è altissimo, l'evento NON È REALE e NON È MISURABILE.

Capitolo 15 pag.365 - Il caso di Arthur, presunto primo rapimento alieno, nell'estate del 1967 all'età di 9 anni.  Esiste traffico alieno nel 1967 in relazione all'evento 1967: Caso dell’UFO yugoslavo/New Mexico in Disco7 evento classe 2. Tuttavia nel caso di rapimento alieno di Peter, non ci sono altri soggetti esterni che possono confermare l'evento. La narrazione presenta un altissimo rischio ALFA, l'evento in sintesi NON È REALE e NON È MISURABILE.

Tirando le somme, sui 13 casi proposti nel testo del prof.Mack:
  • in 3 casi, nell'anno indicato esiste traffico alieno statisticato per la Terra, MA scavando approfonditamente nei 3 casi di presunta adduzione, non si trovano elementi consistenti a supporto delle fantasmagoriche narrazioni!. 
  • in 7 casi, nell'anno indicato non esiste traffico alieno statisticato per la Terra.
  • in 3 casi, non sono indicati nel testo, i dati temporali per esprimere una valutazione cronologica.
  • Nessuno dei casi proposti, ha fotografie/disegni/filmati o tracciati radar a supporto dell'evento.
  • Non esistono altri testimoni (che i presunti addotti non conoscessero prima) che possano confermare quanto narrato.
  • Nel testo ci sono solo libere narrazioni di soggetti, che invocano una tecnologia di TELETRASPORTO, di cui sostanzialmente non c'è traccia paleoufologica e nemmeno ufologica, persino nel PLATEALE caso UFO dei rapimenti di massa, nel caso del 1977 in Brasile Operacao Prato .
Th:
La valutazione circa il contenuto delle narrazioni dei soggetti, ha un RISCHIO ALFA stratosferico, nessuno dei casi del testo di Mack è REALE E MISURABILE ed omogeneo a quanto già statisticato nella serie Traffico Alieno per la Terra. 

Tuttavia, molte delle storie nel libro di Mack, sono narrazioni simili, perchè nella loro fabula hanno sempre (o quasi) gli stessi elementi strutturali (o permutati) dei racconti di SciFi delle Pulp Mags:


Questo elemento strutturale presente nelle fabule d'abduction (prive di prove esterne e fisiche) è identico, ai racconti di SciFI delle Pulp Mags: significherà qualcosa, oppure no?!


Argomenti Correlati
Il Traffico Alieno per la Terra